Meglio più

La nostra Svizzera.

  • sfaccettata.
  • avvincente.
  • ingegnosa.
  • innovativa.
  • creativa.
  • variopinta.
Kommentare: 0

Guarda bene!

Non tutte le forme di xenofobia sono penalmente perseguibili. La norma penale contro la discriminazione razziale (articolo 261bis del Codice penale svizzero) tutela la dignità umana sancendo la punibilità di atti che, esplicitamente o implicitamente, negano il diritto alla parità o addirittura all’esistenza di singole persone o gruppi di persone a causa del colore della pelle, della religione o del retroterra etnico-culturale. Gli atti elencati, tra cui figurano anche la discriminazione e l’istigazione all’odio, sono tuttavia perseguibili soltanto se commessi in pubblico, cioè quando tra i presenti non sussistono relazioni personali o rapporti di fiducia. Internet rientra dunque nel campo d’applicazione della norma. Il razzismo online è una realtà con la quale siamo quotidianamente confrontati quando navighiamo nei blog e nelle reti sociali.

Il nostro scopo è mostrare quanto sia diffusa l’istigazione all’odio in Internet e suggerire come reagire al fenomeno.

 

Cosa si può fare se ci si imbatte in istigazioni all’odio in Internet?

I commenti razzisti non devono essere accettati passivamente. Tutti possiamo dare il nostro contributo alla lotta contro questa piaga:

  • Agli utenti che si esprimono in termini razzisti si può dare una risposta a tono (p. es. con ironia o fantasia o argomentando razionalmente e con esempi concreti).
  • I commenti razzisti possono essere denunciati al posto di polizia più vicino o al pubblico ministero.
  • I commenti razzisti dovrebbero tuttavia essere denunciati anche al Servizio di coordinazione per la lotta contro la criminalità su Internet (SCOCI) dell’Ufficio federale di polizia.

 

Inoltre, nel quadro della campagna «No Hate Speech» del Consiglio d’Europa è stato pubblicato un manuale per la lotta all’istigazione all’odio in Rete mediante l’educazione ai diritti umani. Il manuale (in inglese e francese) può essere scaricato in formato PDF.